Pubblicato il

Gruppi di continuità di piccolo calibro per studenti e professionisti alla ripresa delle attività

Una pandemia che ha messo in ginocchio il mondo intero, un 2020 fatto di restrizioni e nuove abitudini con cui fare i conti. Tantissimi sono gli studenti e, più in generale, i professionisti che per riprendere in mano la propria vita e rilanciare la propria attività hanno dovuto “ridisegnare” il proprio modo di lavorare.

Didattica a distanza e attività da remoto sono state le protagoniste indiscusse di quest’annata così complicata e, insieme ad esse, anche i gruppi di continuità si sono rivelati indispensabili per fronteggiare l’emergenza.

Naturalmente, in questi casi, gli Ups necessari devono rispondere ad esigenze mirate e precise degli utenti, per i quali serviranno principalmente strumenti di piccolo calibro ma comunque efficienti. Ed allora quali sono i migliori gruppi di continuità per studenti e professionisti che hanno cominciato a svolgere le proprie attività da remoto?

Che caratteristiche dovrebbero possedere?

Italconv Power Plus è la famiglia di gruppi di continuità consigliati per il tuo fotovoltaico

Line Interactive: le migliori soluzioni ed il loro funzionamento

Esistono diverse tipologie di gruppi di continuità, ognuna delle quali ha determinate caratteristiche atte a soddisfare specifiche esigenze. Nel caso di specie, potrebbero rivelarsi ideali per studenti e professionisti quelli appartenenti alla categoria “Live Interactive”.

Come si comportano questi Ups?

Qualora i siatemi siano regolarmente funzionanti, questi gruppi di continuità garantiscono l’alimentazione del carico direttamente dalla rete e provvedono a ricaricare la batteria attraverso un apposito circuito raddrizzatore.

In situazioni di emergenza, invece, nel momento in cui si dovesse verificare un’interruzione improvvisa della rete elettrica, gli Ups Live Interactive – mediante un inverter che viene alimentato direttamente dalla batteria – provvedono a convertire il carico, in pochissimo tempo e tramite un relè – direttamente sulla tensione creata dall’inverter stesso.

Gruppi di continuità: quali sono i vantaggi dei Live Interactive?

È ovvio che studenti e professionisti che lavorano mediante dispositivi elettronici non possano di certo permettersi il lusso che, anche solo qualche secondo di interruzione o mancanza di corrente elettrica, possa causare – oltre alla perdita di dati importanti – anche eventuali danni agli strumenti utilizzati per lavorare.

Quindi, per evitare qualsiasi rischio è per prevenire quelle che possono essere situazioni spiacevoli, la soluzione è quella di affidarsi a gruppi di continuità di piccolo calibro che, nello specifico, rappresenterebbero un vero e proprio investimento a fronte di una piccola spesa.

Gli Ups Live Interactive, quindi, sono davvero perfetti per soddisfare, ad un piccolo prezzo, le esigenze di tantissimi utenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.